DE  |  EN  |  FR  |  IT  |

Pianificazione del traffico pedonale

Alla pianificazione del traffico pedonale appartengono i seguenti lavori:

  • Pianificazione della rete pedonale
  • Analisi delle aree problematiche e pianificazione di misure correttive
  • Garanzia di diritto dei collegamenti pedonali
  • Manutenzione
  • Comunicazione

Pianificazione della rete pedonale

La legge federale sui percorsi pedonali ed i sentieri (LPS) prescrive la stesura di piani per la rete pedonale e il loroaggiornamento periodico. Per questo motivo esiste una guida attuativa sotto forma di un manuale. Esso si rivolge a tutti i soggetti coinvolti a livello cantonale e comunale, alle autorità e alle amministrazioni, ai pianificatori stessi, agli ingegneri, architetti e urbanisti, architetti paesaggisti e ai politici.
Ogni cantone istituisce un ente cantonale per la mobilità pedonale.

Analisi delle aree problematiche e pianificazione di misure correttive

Un rete pedonale attrattiva deve rispondere a una serie di requisiti qualitativi. Per soddisfare questi requisiti sono da considerare la larghezza dei percorsi pedonali, la sicurezza della circolazione, la protezione contro le aggressioni, le deviazioni e i tempi di attesa, le asperità, la comodità per i disabili, le pavimentazioni adeguate, il verde ecc. Le aree problematiche nella rete pedonale sono da rilevare sistematicamente. Da considerare è anche il coinvolgimento adeguato della popolazione dei gruppi di utenti particolari o i loro rappresentanti (scuole, associazione dei anziani, disabili). Per i problemi rilevati vengono pianificate delle misure correttive, messe in atto secondo la loro priorità.

Garanzia di diritto

Secondo la LPS la pianificazione della rete pedonale è uno strumento vincolante per le autorità. Per la realizzazione e il mantenimento dei collegamenti pedonali a lungo termine essi vanno fissati in piani vincolanti per le autorità. Attraverso  strumenti di diritto pubblico e privato i collegamenti pedonali possono essere consolidati.

Progettazione e realizzazione

Nella progettazione e realizzazione di marciapiedi, percorsi pedonali, attraversamenti o altre misure sulla rete pedonale vanno rispettati i relativi criteri di qualità dei «buon percorsi pedonali»,basati sui relativi manuali e norme.

Manutenzione

Una rete pedonale di qualità è priva di asperità, dotata di un’illuminazione sufficiente e sottoposta a pulizia a intervalli regolari. La manutenzione periodica garantisce un utilizzo piacevole. Uno sguardo specifico va anche dato al tracciato dei percorsi pedonali durante i cantier.

Comunicazione

La presenza di elementi atti a facilitare il senso d’orientamento aumenta l’attrattiva della rete pedonale evitando ai pedoni giri inutili. Per aiutare i pedoni a orientarsi è particolarmente utile collocare una piantina della città o della zona circostante alle fermate dei mezzi pubblici e nelle piazze centrali. Attraverso delle campagne e delle offerte multimediali si propaganda l’utilizzo di una rete pedonale attrattiva.